Altre notizie, particolamente da prima di ottobre 2017, sono disponibili nella sezione inglese o tedesca.

A causa dei recenti avvenimenti, la Associazione degli Autori di Giochi sottolinea che è stata impegnata in una cultura di tolleranza e contro ogni tipo di discriminazione fin dalla sua fondazione. Un gruppo di lavoro internazionale deve ora redigere un "Codice di rispetto e responsabilità" e metterlo in discussione.


Spielwarenmesse ha pubblicato un'anteprima digitale dei prodotti il 25 gennaio, la fiera della presenza è stata posticipata a luglio. Purtroppo si nota che quasi tutti gli editori non citano i nomi degli autori dei giochi nel testo della descrizione. Eccezioni che abbiamo trovato solo nella versione tedesca: moses. e Schmidt Spiele.


Il Comitato Direttivo della SAZ ha deciso di mettere il suo nuovo modello di Contratto di Licenza per i giochi a disposizione non solo dei membri della SAZ, ma anche di tutti gli autori e gli editori di giochi interessati. In questo modo vogliamo contribuire a garantire che le condizioni eque per gli autori di giochi siano applicate il più ampiamente possibile.


Da anni la Spiele-Autoren-Zunft (SAZ) lavora per inserire i giochi analogici nel catalogo delle collezioni della Biblioteca Nazionale Tedesca. Oggi il gruppo del Partito Libero Democratico (FDP) del Bundestag tedesco ha presentato una mozione su questo tema.


Al posto della fiera fisica SPIEL di Essen, che manca a tutti noi, l'atteso esperimento di SPIEL.digital sarà lanciato dal 22 al 25 ottobre 2020 con oltre 400 espositori provenienti da tutto il mondo che si presenteranno in 17 mondi tematici.


L'Associazione degli Autori di Giochi (SAZ) ha lanciato un nuovo servizio sul suo sito web con la sezione "Profili degli editori". Gli editori di giochi possono presentarsi lì in forma breve con i loro punti focali e i campi di ricerca per i nuovi giochi e le informazioni di contatto.


Hans-Peter Stoll (46) sarà il nuovo manager della Spiele-Autoren-Zunft e.V. a partire dal 1° agosto 2020 e assumerà gran parte dei compiti di Christian Beiersdorf (71). Christian Beiersdorf continuerà tuttavia a lavorare nel amministrazione come Consulente per le tematiche del diritto d'autore e alla comunicazione politica.


Il concorso PREMIO ARCHIMEDE 2020 è bandito da studiogiochi a Venezia e riguarda la creazione di nuovi e originali giochi da tavolo. In passato, ha aiutato più di 40 autori a realizzare il sogno di far pubblicare il loro gioco. La partecipazione è aperta a singoli o gruppi, senza limiti di età o di residenza.


I giochi da tavolo stanno diventando sempre più popolari. Ma chi crea tutti i giochi che guidano questo settore? E come sono tutti questi giochi progettati, sviluppati e infine presentati al pubblico? Troverete la risposta in "The Game Designers" - il film documentario (quasi finito) che si concentra sugli autori dei giochi!


Gli scorsi 12 e 13 gennaio si è tenuta presso l'Hotel San Marco di Ponte Taro (PR) IDEAG 2019, la 15° edizione dell'incontro tra autori di giochi da tavolo. In questo evento si sono incontrati quasi 200 autori provenienti da tutta Italia, dagli esordienti fino agli autori più affermati e sono stati presentati quasi 400 nuovi prototipi. 


Alla Fiera Internazionale del Giocattolo di Norimberga, la Associazione degli Autori die Giochi ha dato il benvenuto al suo 500° membro, un game designer berlinese. Questo sviluppo positivo non si limita ai paesi di lingua tedesca – il gruppo in Italia (SAZ-Italia), che esiste da oltre un anno e che conta ormai quasi 50 membri. 


I diritti e le condizioni per le varie forme di sfruttamento digitale stanno diventando sempre più importanti. Lo dimostra anche una querela dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski, i cui libri sono stati utilizzati come modelli per i giochi elettronici. Dopo una lunga disputa, è stato raggiunto un accordo.